Fuck Hipsteria

Anti-hipster Blogzine | Recensioni di musica e cinema. Articoli su media, attualità e costume. Insomma, ce n'è per tutti!

Il Fantasma di Montecatone: svelato il mistero

9 commenti

Ebbene sì, sono stato gabbato. E dire che in molti ci avevamo creduto.

Riceviamo a pubblichiamo:

“Mi scuso ufficialmente con chiunque si sia sentito offeso, raggirato e truffato dallo scherzo architettato dalla mia persona ai danni del mio amico blogger/fotografo Marco Marchese, a cui ho fatto credere di aver fotografato un fantasma nell’ospedale abbandonato di Montecatone. La foto è stata abilmente Photoshoppata da me prendendo il volto di una bambina in ospedale da google image. Non ho potuto desistere neanche quando mi ha detto che avrebbe mandato la foto al CICAP, ho trovato la cosa altamente divertente, infischiandomene bellamente della mera figura a cui sarebbe stato esposto il mio amico. Mi sono fermato quando mi ha chiesto il file con i metadati. Rimane il fatto che non sono pentito affatto buahahahahahahah.

Con affettato,

Johnny Viscidous Cancrena”

fantasma-ospedale-abbandonato-montecatone-zoom-web

Che dire? Se qualcuno di voi mi darà del cazzaro lo capirò, ma spero di aver dimostrato che ero in totale buona fede. Mi scuso anche con i membri del comitato scientifico del Cicap, che hanno preso seriamente la mia segnalazione chiedendomi di approfondire.

Morale della favola? I fantasmi non esistono, e gli amici possono essere proprio stronzi. Ma tant’è, gli vogliamo bene lo stesso.

Annunci

9 thoughts on “Il Fantasma di Montecatone: svelato il mistero

  1. Caro Viscido, questo nome ti si addice, è bello divertirsi alle spalle di gente che come me pratica il Ghost hunting in modo serio, infine per collegarmi alla tua affermazione dell’esistenza dei fantasmi libero di pensarla come vuoi, in ogni caso le tue azioni hanno fatto capire a molta gente che sei un ignorante cronico.
    Spero di non aver offeso il proprietario di questa pagina. 😉

    • Carp Iron Ght, è il proprietario della pagina che ti scrive. Innanzitutto, lasciami dire che il modo in cui ti sei rivolto non è consono per un blog in cui gradirei si tenesse un comportamento maturo e si evitassero le offese. Il Viscido, come lo chiami tu, ha solo voluto fare uno scherzo che, per quanto di cattivo gusto, è comunque uno scherzo fatto ad amici che si conoscono da anni, e dubito che le sue intenzioni fossero di quelle di “divertirsi alle spalle di gente che pratica il ghost hunting in modo serio”. Per quanto riguarda l’affermazione di cui parli, posso dirti che è la mia e, anzi, la ribadisco: i fantasmi non esistono. Se poi, grazie alla tua attività, riuscirai a portare le prove della loro esistenza sarò il primo a ricredermi, promesso.

      Ad ogni modo, in futuro, prima di commentare ti consiglio di leggere attentamente i post e riflettere su ciò che stai scrivendo. Le critiche offensive ledono e non costruiscono.

      • Visto che è un blog liberi di pensarlo come volete, io ho solo espresso un opinione in merito allo scherzo del tuo amico, metti caso che quella bambina che ha preso fosse stata tua figlia o tua cugina o tua sorella, avresti reagito in modo calmo… Non credo, ragazzi uno scherzo è suonare i campanelli e scappare, attaccare i foglietti calciami… Ma non applicare foto di bambini malati seriamente su foto e poi spacciarli per fantasmi… È da molto che vi segue e continueró a farlo… Comunque se ho offeso te ( il proprietario della pagina ) mi scuso pubblicamente.

        Sulla questione dei fantasmi liberi di pensarla come volete… Non ho mai obbligato nessuno a crederci e mai lo faró.

      • Concordo con tutto quello scritto da IronGht…..prima di tutto non credo proprio sia stata una bella cosa usare la foto di una bambina in quelle condizioni per fare uno scherzo ad un amico ….e’ da persona senza cuore…..seconda cosa e’ proprio a causa di certa genta se il lavoro serio e onesto che svolgono persone come IronGht viene deriso … Mi dispiace ma certe cose davvero fanno schifo!!!

      • Buongiorno a tutti.
        Quoto comunque Martina e Iron Ght, quantomeno per il cattivo gusto della immagine.
        Forse chi l’ha “rubata” non sa cos’è la macchina a cui è attaccata.
        Probabilmente se lo sapesse (spero) gli passerebbe la voglia di scherzare.
        Preciso che questo non è moralismo da quattro soldi ma “sapere stare al mondo” che è una cosa diversa.

  2. Buaaaaaaaaaahahahhahahaahhaha. Bravo mark prima di leggere la tua risposta stavo per scrivere le stesse cose, ma a modo mio…

    • ….vorrei ti rispondessero i genitori di quella bambina….rideresti ancora???

      • Il mondo è un brutto posto e scommetto che anche tu ti scaccoli. Adesso non ci mettiamo a fare i moralisti. Intanto la foto era su google e non ce l’ho messa io. Poi era una cosa tra amici e nn pensavo che il qui presente si sbilanciasse così tanto. E cmq sarebbe meglio impegnare il proprio spirito etico/critico in qualcosa di più importante e concreto

  3. Ragazzi, per l’ultima volta voglio chiarire una cosa. Per quanto brutto, lo scherzo non è nato per essere diffuso su internet. Il fatto che io abbia pubblicato questa cosa sul blog è stata solo la conseguenza della buona fattura dello scherzo. Il mio amico, infatti, non mi ha mai detto di pubblicare alcunché, e la decisione di farlo è stata solo mia. Quindi c’è poco da prendersela con lui, in realtà è colpa mia. Anzi, vi dirò di più, lo scherzo mi è stato rivelato quando ho chiesto il file originale da mandare al Cicap, e ciò significa che il mio amico, pur avendo fatto un brutto scherzo, almeno ha saputo quando fermarsi.

    Per quanto riguarda la foto, poi, non è certo privata; la potete trovare facilmente su google images digitando la chiave “kid hospital”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...